Saturday, February 25, 2006

Perché Sanremo é Sanremo

Quest'anno vedrò Sanremo.
Ebbene si, quest'anno mi butterò sulla poltrona per gustarmi l'evento sovrano dell'anno televisivo. Mi intriga la scelta dei cantanti, mi piacciono ancora di più gli ospiti (che sicuramente oscureranno le canzoni del festival).

Vediamo un po'.
Panariello, personalmente, non mi piace. Non ho nulla contro di lui, potrebbe anche piacermi la sua conduzioni, ma non gradisco la sua comicità. Non l'ho visto nell'ultimo film di Pieraccioni, ma comunque non mi piacciono le sue battute e in generale non ho mai seguito un suo show. Però, vediamo. Comincio subito con il plauso per un elemento: niente Al Bano, niente Lecciso. Chiudo subito questa parentesi. E complimenti all'ultimo atto: a Sanremo ci saranno gli olimpionici. E' un'ottima cosa, le Olimpiadi Invernali non devono essere dimenticate dal pubblico a casa, che in questi giorni si sta emozionando per le imprese del pattinaggio artistico e non e sta sorridendo per il buffo curling.

Mi piacciono le "vallette", o "accompagnatrici", o "co-conduttrici". Ilary Blasi potrebbe anche non parlare, penseranno molti inizialmente, però la trovo gradevole. E poi sarà interessante vedere se ci sarà Totti. Well, what the hell...

In realtà sto facendo la casalinga di Voghera. Sto tentando di trovare del buono in una abitudine, un rito dovuto che ogni anno si compie.
Il plauso, quest'anno, é per chi cercherà di provare nuove strade. Britti, Noa e gli String nonmiricordocomesichiamano, i ragazzi di Scampia. Questo é il Sanremo che voglio. Una manifestazione di tutta la musica e non della musica di Sanremo. Voglio il rock, il soul, il blues, il bossanova, l'alternative, l'elettronica. Basta con i madrigali malinconici e affettati. Basta con l'amore perfetto o deluso. Voglio l'amore sporco, possessivo, egoista, se proprio di deve parlare di amore. Voglio la guerra, lucida e razionale, voglio l'istinto puro. Voglio un nuovo Faber, voglio cantautori che sappiano di qualcosa, che abbiano un gusto. Voglio che Sanremo snaturi Sanremo per elevarsi, per rinnovarsi.

Perché Sanremo é Sanremo. Version 2.0.

It's time.

1 Comments:

Blogger Kenyon said...

A titolo informativo, quest'anno a Sanremo ci saranno John Travolta e, sfumata l'apparizione di Arnold Shwarzenegger (alleluia), ci sarà nientepopòdimenoche.... John Cena!

Buona esposizione mediatica del wrestling o ennesima pantomima?

Lo scopriremo solo vivendo

5:31 AM  

Post a Comment

<< Home